Navigate su postshop.ch

Busta primo giorno «Emissione congiunta Svizzera-Liechtenstein / Trattato doganale»

In virtù dei rapporti tra i principi e la monarchia asburgica, il Liechtenstein rimase molto legato all’Austria fino al 1919. Nel 1923 il paese strinse un’unione amministrativa ed economica con la confinante Svizzera attraverso un trattato doganale, adottando il franco svizzero come propria moneta. Queste azioni ebbero un impatto molto positivo sull’economia, anche se la crescita vera e propria del Principato ebbe inizio solo dopo la Seconda guerra mondiale.

Finché il trattato sarà in vigore, sul confine tra i due paesi non è pertanto consentito applicare imposte né restrizioni e divieti d’importazione o esportazione. Con circa il 41% della creazione di valore lorda nel comparto industriale e manifatturiero, il Liechtenstein registra una delle percentuali più elevate al mondo in questo settore.

Come la Svizzera, anche il Principato è membro dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) e dell’Associazione europea di libero scambio (AELS), ma non dell’Unione europea (UE); al contrario del nostro paese, però, il Principato fa parte dello Spazio economico europeo (SEE).

Specifiche di base

Numero articolo556374
EAN7640489017095
Numero di articolo alternativoA471580
Data di pubblicazione29.03.2023

Filatelia

Tipo di adesivo Non autoadesivo
Soggetto Emissione congiunta Svizzera-Liechtenstein / Trattato doganale
Temi Società
Bollatura Con annullo

Dimensioni

Formato C6
Con annullo

Serie (2 francobolli, valore facciale CHF 2.00) su busta primo giorno (FDC) C6

Altri prodotti su Emissione congiunta Svizzera-Liechtenstein / Trattato doganale

CHF 2.90

Consegna: In tutto il mondo (vedi eccezioni)

Spedito entro 1-2 giorni lavorativi.

Piè di pagina